Turchia: il Pkk fa strage di forze di sicurezza

Redazione– Le forze di sicurezza turche sono sotto attacco. Nelle ultime 24 ore, infatti, vi sono stati almeno 4 attacchi in Turchia, con un bilancio complessivo di almeno 12 morti, tra i quali diversi civili, e 295 feriti.

Il primo attacco è stato compiuto a Van, vicino a un commissariato di polizia nel quartiere centrale di Ipekyolu. Tre persone, compresi un bambino e un poliziotto, sono morte a causa dell’esplosione e più di 70 sono rimaste ferite. Un’altra bomba è esplosa questa mattinavicino a una caserma della polizia a Elazig, causando almeno tre morti e 217 feriti, compresi 85 agenti.

E ancora: cinque soldati e un paramilitare sono stati uccisi a Bitlis, a causa dell’esplosione di un ordigno contro un convoglio miliare. Altre sei persone sono rimaste ferite.

Le forze di sicurezza sono finite nel mirino anche nella provincia di Hakkari, dove due poliziotti sono rimasti feriti in un attacco armato  contro una caserma nel distretto di Semdinli.

 

Secondo le autorità, tutti gli attacchi sono stati compiuti dal Pkk.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *