Torino. Insieme dopo la Sirena al teatro Valdocco

Torino. Insieme dopo la Sirena al teatro Valdocco

carli -Redazione- Un viaggio attraverso cento anni di storia, dal 1911, anno in cui venne fondata l’azienda olearia Fratelli Carli, fino ai giorni nostri, attraverso filmati, foto d’epoca, canti, balli e parte recitate.

 La Fratelli Carli, che vede impegnati 130 dipendenti con amici e familiari , racconta la sua storia e la storia della città, Imperia,  intervallata da avvenimenti nazionali, in “Insieme dopo la sirena-Suoni, voci e ricordi del ‘900”, con la regia di Alessandro Manera.

I dipendenti, con il coinvolgimento dei familiari, hanno preparato nel loro tempo libero, per oltre cinque mesi, tutte le esibizioni, i costumi, le scenografie, i testi, creando un gruppo affiatato.

Torna in scena ‘Insieme dopo la Sirena’, al Teatro Valdocco di Torino, in via Salerno 21, sabato 21 maggio alle 20 e 45.

Alla Fratelli Carli la sirena è un simbolo: scandisce l’inizio e la fine, ogni giorno, delle attività lavorative e le stesse persone che nel quotidiano imbottigliano l’olio, si occupano del marketing, organizzano le consegne a domicilio, scelgono i migliori prodotti, hanno dato il loro contributo al progetto.

Insieme dopo la Sirena ha significato mesi di prove, affrontate con entusiasmo e spirito collaborativo dai dipendenti di tutti i reparti: tutte persone della Fratelli Carli.

Sul palco attori, ballerini, modelle, cantanti e musicisti, sostenuti e coordinati dietro le quinte da assistenti di scena, tecnici, costumisti e parrucchieri, tutti rigorosamente lavoratori dell’azienda olearia di Imperia.

Un bel momento di vita aziendale, condiviso senza ruoli gerarchici e con spirito di collaborazione.

 

Insieme dopo la Sirena

Teatro Valdocco

Via  Salerno 21, Torino

Ore 20:45

Biglietto 10 euro

Prenotazioni 366 6290767

 

Il ricavato sarà interamente devoluto a:

Oratorio Salesiano San Paolo – Accoglienza minori stranieri non accompagnati

A.N.D.O.S. onlus – associazione nazionale donne operate al seno, comitato di Torino

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *