Studentessa sniffa Oki e finisce al pronto soccorso

Studentessa sniffa Oki e finisce al pronto soccorso

okiRedazione- Lo sballo non ha confini.

Sembra che la nuova moda sia cercare sistemi sempre nuovi per andare fuori di testa, con droghe fai-da-te che spesso hanno effetti incontrollabili. L’ultimo episodio di trasgressione, però, ha dell’assurdo: “prendi” un antidolorifico e metti a rischio la tua vita.

È quello che è successo a una studentessa del liceo biologico Mazzocchi di Pennile – in provincia di Ascoli Piceno – che qualche giorno fa, mentre si trovava a scuola, si è sentita improvvisamente male. Lo riporta Skuola.net.
Secondo quanto raccontato da alcuni ragazzi che frequentano l’Istituto, la 15enne poco prima aveva letteralmente “sniffato” due bustine di Oki, farmaco antidolorifico tra i più utilizzati per curare lievi malori.

È stato il tempestivo intervento dei professori a scongiurare il peggio. Dopo le prime cure, infatti, è stato necessario chiamare il 118 e ricoverare la studentessa in ospedale.

Anche perché non si sapeva quali altri effetti collaterali potesse avere il medicinale.
 

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *