Ratzinger contro Francesco. Il Vaticano smentisce "Stupidaggini"

Ratzinger contro Francesco. Il Vaticano smentisce “Stupidaggini”

“Vogliono strumentalizzare il Papa Emerito in chiave anti-Papa Francesco”: non usa giri di parole Monsignor Georg Gänswein, Prefetto della Casa Pontificia e segretario particolare di Benedetto XVI.

In Vaticano forse c’è qualcuno che trama per mettere Joseph Ratzinger contro Jorge Bergoglio.

Tutto parte da un messaggio del Papa emerito pronunciato alcuni giorni fa, in occasione della morte del cardinale Joachim Meisner, ex arcivescovo di Colonia e uno dei quattro porporati che hanno presentato a Papa Francesco i famosi «Dubia» sull’esortazione apostolica «Amoris laetitia».

Il testo di Benedetto XVI, spiega Il Giornale, è stato letto sabato scorso, durante i funerali, da Monsignor Gänswein: “Il Papa emerito conosceva da diversi decenni Meisner; quando il cardinale Woelki ha chiesto che Benedetto XVI potesse rivolgere alcune parole in onore del cardinale scomparso, il Papa emerito ha detto che lo avrebbe fatto volentieri e mi ha chiesto di leggere il messaggio”.

In uno dei passaggi del testo di Benedetto XVI si legge: “La cosa che più mi ha commosso è che il cardinale Meisner ha vissuto in questo ultimo periodo della sua vita sempre di più la certezza profonda che il Signore non abbandona la sua Chiesa, anche se a volte la barca si è riempita fino quasi a capovolgersi“.

Un’immagine drammatica di una Chiesa in difficoltà, tanto che in molti hanno letto in queste parole una critica al pontificato di Papa Francesco, un messaggio nemmeno troppo criptico contro Bergoglio.

“Stupidaggini”, secondo Monsignor Georg Gänswein.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *