I pensionati sarebbero i veri ricchi i n Italia

I pensionati sarebbero i veri ricchi i n Italia

-Redazione- C’è chi li definisce gli unici veri ricchi d’Italia, se non altro perché hanno un’entrata mensile garantita, di certo c’è che i pensionati sono non solo tra i maggiori acquirenti di immobili, ma anche tra gli acquirenti più liquidi, secondo quanto emerge dalle analisi del Gruppo Tecnocasa sul territorio nazionale nel primo semestre del 2016 .

Il 14,8% degli acquisti immobiliari è stato fatto da pensionati, e rispetto al primo semestre del 2015 tali acquisti sono aumentati del 5,6% (erano il 9,2% del totale).

Il 60,1% dei pensionati ha comprato l’abitazione principale, il 27,5% ha comprato per investimento ed il 12,4% ha acquistato la casa vacanza. Rispetto ad un anno fa sono aumentate gli acquisti di abitazione principale e per investimento (rispettivamente +0,9% e +1,3%).

Solo il 16,7% degli acquisti è stato effettuato con un mutuo, l’83,3% della compravendite è avvenuto senza ricorrere a istituti di credito. Rispetto al primo semestre del 2015 è comunque lievemente aumentata la percentuale di coloro che acquistano con mutuo: un anno fa infatti tale percentuale si fermava al 15,8%, nella prima metà del 2016 invece è salita al 16,7%.

I pensionati prediligono i trilocali (33,9%) e, a seguire, i bilocali (27,8%) e i quadrilocali (16,2%); ville, villette, rustici, case indipendenti e semindipendenti rappresentano insieme il 12,8% degli acquisti.

Il 66,3% dei pensionati che ha acquistato casa è coniugato, il 17,6% è vedovo, l’8,3% è separato o divorziato e il 7,8% è celibe/nubile.

E’ pensionato il 32% di chi ha venduto casa nel primo semestre del 2016. Il 58,1% dei pensionati ha venduto per reperire liquidità, il 28,2% per migliorare la qualità abitativa ed il 13,7% per trasferirsi in un altro quartiere o in un’altra città.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *