Nuova Zelanda: il terremoto che ha devastato la terra dei Kiwi

Nuova Zelanda: il terremoto che ha devastato la terra dei Kiwi

Gli scienziati hanno riferito di non aver visto, almeno sino ad ora, nulla del genere. Il terremoto che ha colpito la Nuova Zelanda è stato devastante, tanto da sollevare addirittura il fondale marino di due metri e riversarlo completamente sulle spiagge. Le immagini catturate dai fotografi sono incredibili ed al tempo stesso terribili, per la potenza con cui si è abbattuto il sisma, distruggendo anche una delle coste più belle e magiche del mondo, quelle del paradiso di Kaikoura. “Una complessa rottura di faglia” ha detto il dottor Mountjoy Stuf “Ci vorrà molto tempo prima che le cose tornino come prima“. Nonostante le prime analisi rimane sconcerto e incredulità tra gli esperti, poichè mai si sarebbero aspettati un fenomeno del genere. L’enorme terremoto di magnitudo 7.8, non solo ha lacerato il fondo marino, ma anche distrutto case e strade, e alcune delle zone di montagna più famose del paese. La prima scossa ha colpito intorno alle 12:00 di Domenica, nella zona a nord di Christchurch, causando subito la morte di due persone. Successivamente è stata seguita da altre due grandi scosse di assestamento – un terremoto di magnitudo 6.3 con epicentro nel Cheviot e l’altro un magnitudo 5,8 che ha scosso isola del sud della Nuova Zelanda. Anche a Wellington, ben 60 edifici sono stati danneggiati, tra cui molti hanno riportato gravi danni strutturali nonostante la recente costruzione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *