Brasile. Rischio impeachment anche per il presidente ad interim

Brasile. Rischio impeachment anche per il presidente ad interim

Michel-Temer-e-Dilma-Rousseff-6192_0_gr-Redazione- Dopo Dilma Rousseff anche il presidente ad interim brasiliano Michel Temer potrebbe essere accusato di impeachment. La Corte suprema ha infatti dichiarato ammissibile la richiesta presentata dall’avvocato Mariel Marley Marra.

L’avvocato Marra si è rivolto ai giudici supremi dopo che la sua richiesta era stata archiviata dal presidente della Camera, Eduardo Cunha, sospeso a sua volta dalle funzioni, compagno di partito di Temer e suo alleato nel braccio di ferro istituzionale per l’impeachment della presidente Rousseff.
Il giudice supremo Marco Antonio Mello ha accolto la richiesta di impeachment e spetterà ora al presidente della Corte suprema, Ricardo Lewandowski, definire la data per la discussione. Se la Corte valuterà che sussistono gli estremi per l’apertura di un procedimento, il caso sarà inviato alla speciale commissione della Camera.

“Sono convinto che Dilma e Temer debbano essere processati insieme, visto che hanno firmato gli stessi decreti contrari alla legge di bilancio federale. E’ questo è un reato”, ha detto l’avvocato Marra.

Temer si difende sostenendo che non può essere ritenuto responsabile della firma apposta sui decreti quando sostituiva Dilma, in viaggio all’estero, in quanto non aveva partecipato alla stesura di tali decreti né alla formulazione della politica economica del governo.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *